L’atomica per bloccare il petrolio

PETROLIO.jpgVanno avanti senza successo i tentativi di chiudere la falla di petrolio che da settimane sta inquinando il golfo del Messico. Secondo secondo un giornale russo la soluzione però esiste: usare la bomba atomica. Il sugggerimento nasce da una esperienza diretta dell’ex URSS, quando nel 1966 usò una carica da 30 chilotoni (una volta e mezza quella di Hiroshima) per chiudere una perdita a sei km di profondità. In questo modo, secondo il giornale russo, l’esplosione sotterranea spingerebbe le rocce facendo chiudere la falla. Nulla di certo sul buon esito dell’idea ma questo dimostra fino in fondo come sia precipitata la situazione. Ormai gli esperti arrancano e l’ecosistema è al collasso, quanti secoli ci vorranno per tornare alla normalità?

L’atomica per bloccare il petrolioultima modifica: 2010-05-13T09:30:00+02:00da greeneconomy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento