Nucleare, il Governo impugna legge della Campania

nucleare.png

Il Consiglio dei ministri ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale la legge regionale della Campania, ma anche di Puglia e Basilicata, che impedisce di fatto l’installazione di impianti nucleari nel loro territorio. La Campania era stata la regione che più si era opposta approvando un provvedimento avente forza dei legge. La norma, contenuta nella Finanziaria Regionale, vieta senza alcuna eccezioni l’installazione di siti o depositi nucleari sui territori delle regioni elencate. Il provvedimento, varato proprio l’ultimo giorno dell’anno, fece molto discutere in quanto inn base ad esso lo Stato non potrà decidere autonomamente e senza intesa con la Regione l’individuazione di siti destinati alla produzione di energia nucleare. In Campania la norma era stata proposta dall’Italia dei Valori che si oppone con forza al nuovo piano varato dal ministro Scajola. Lo stesso Ministro Scajola proprio questa mattina avrebbe deciso di chiedere al Governo di impugnare il provvedimento.

 

Nucleare, il Governo impugna legge della Campaniaultima modifica: 2010-03-23T12:37:07+01:00da greeneconomy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento